21 aprile, 2006

Earth Day 2006: è domani

Avevo pensato, come vi avevo anche anticipato, di tradurre alcune pagine del sito dedicato all'Earth Day; leggendolo però mi sono resa conto che fa unicamente riferimento alla situazione americana e che quindi non rispecchia esattamente la nostra realtà.

Mi sono quindi ispirata ai loro testi per stendere una lista di idee su come risparmiare e soprattutto pesare meno sul nostro pianeta.
Probabilmene sono tutte cose che avete già sentito, ma leggerle una volta in più non può certo fare del male!

Ecco qua 5 punti da cui potete iniziare a dare una mano al nostro pianeta e quindi anche a noi stessi:


1)Cambiate le lampadine! e comprate quelle a risparmio energetico, è vero che al momento dell'acquisto costano di più, ma vi faranno certamente risparmiare nel tempo. Infatti dalla loro parte hanno una vita molto più lunga delle normali lampadine (mi sembra di fare la pubblicità alle duracel ;) ) e consumano un quarto della corrente consumata dalle altre producendo una maggiore quamtità di luce.
Ricordatevi poi di spegnere la luce quando uscite da una stanza e cercate di sfruttare il più possibile la luce che ogni giorno il sole ci dà.


2)Su questo blog mi rivolgo soprattutto alle donne quindi il mio secondo consiglio è: donne, quando fate andare la lavatrice utilizzate cicli a basse temperature; i detersivi sono ormai così potenti da garantirvi ottimi risultati già a 30 gradi...provate a guardare sulle bottiglie e certamente troverete un simbolino con una lavatrice con un oblò verde, ecco questo simbolo indica che i prodotto che tenete fra le mani lava già a 30 gradi. La lavatrice infatti consuma più energia scaldando l'acqua che in tutto il ciclo di lavaggio.


3)Comprate prodotti biologici, sicuramente vi fanno bene e poi aiutano anche l'aria. Infatti quando i produttori spruzzano sui loro prodotti i pesticidi, non solo uccidono i parassiti, ma al tempo stesso anche quei microorganismi che controllavano il carbone contenuto nel suolo. Una volta che i microorganismi sono morti il carbone viene rilasciato nell'aria come Co2. Oltretutto una volta perse queste sostanze il suolo non è più fertile come prima e i fertilizzanti chimici diventano un'esigenza.
Oltre ai prodotti biologici ci sono altre possibili scelte possibili riguardanti l'alimentazione:

comprate prodotti della vostra zona: richiedono un minore trasporto e quindi comportano minori emissioni di gas da parte dei Tir ; :

comprate solo frutta e verdura di stagione: per lo stesso motivo del precedente

e se non abitate in città:
coltivate nel vostro giardino gli ortaggi che potete...non è difficile e soprattutto è bello poter raccoglierne poi i frutti


4)Comprate prodotti riciclati (io personalmente ormai per la casa utilizzo solo la carta della Ecolucart... che è anche di ottima qualità) e prodotti in confezioni riciclabili (controllate che ci sia il simbolo).


5)E dopo tutti queste idee su cosa potete comprare...l'ultima un pò più risparmiosa:
EVITATE IL SUPERFLUO! è difficile, soprattutto in una società come quella attuale che ci ha abituato a volere tutto e subito...ma ci sono molte cose di cui potremmo senza ombra di dubbio fare a meno.


Spero di non avervi annoiato con questi consigli e spero che riuscirete a metterne in pratica almeno alcuni, e non solo il 22 Aprile...si può iniziare un passo alla volta e poi ottenere grandi risultati.
Coraggio...prepariamo un mondo migliore per i nostri figli!

2 commenti:

MarcoP ha detto...

Hola,
spero non ti spiacerà se ti ho segnalato nell'aggregatore del blog
scuoledipace.splinder.com

Grazie per il tuo promemoria!
:-)

MarcoP

Eilan Midsummer ha detto...

Figurati...grazie a te